Fomed: fallito il primo match-point per la serie D

Le campiote, irriconoscibili, cadono ad Aradeo rinviando il tentativo di promozione ai playoff. 

Volley Aradeo vs FOMED CAMPI (S&F) 3-0 (25-20 25-22 25-15).

Fomed Campi (Sport & Friends)

Tante le motivazioni che hanno sancito la disfatta della Fomed ad Aradeo. La pressione causata dall’obbligo di vincere, la concentrazione non al massimo, forse, per il contemporaneo incontro tra Gallipoli e Trepuzzi, ed infine un’avversaria che non bisognava assolutamente sottovalutare, tutti questi elementi hanno bloccato testa e corpo delle nostre atlete rendendo inevitabile la sconfitta al cospetto di un super Volley Aradeo.

Non ha funzionato nulla, già dalla prima azione le nostre ragazze sono risultate poco mobili e contratte. Numerosi gli errori durante tutta la gara a cominciare dal muro scomposto e dagli attacchi pochi incisivi o sbagliati, per finire con la ricezione, praticamente, non pervenuta.

Da sx: Poletì, Piccinno, Nobile.

Al contrario le padroni di casa hanno onorato il loro campionato con una prestazione di spessore. Trascinate dal proprio pubblico hanno regalato pochissimo alle campiote, dimostrando di avere in repertorio ottime giocate tecniche e di potenza. Non avendo nulla da perdere le aradeine hanno giocato in scioltezza approfittando della confusione nelle campiote che non sono mai riuscite ad allontanare dalla loro mente.

Il Gallipoli, a cui facciamo le nostre congratulazioni, in poco più di un’ora ha liquidato Trepuzzi festeggiando così la promozione diretta in serie D. La società giallorossa ha avuto un cammino più costante del Campi Salentina e meritatamente accede nella serie regionale.

Fomed Campi può ancora tentare il grande salto attraverso la vittoria dei playoff. L’avversario di turno sarà U.S. Lightning Ostuni che nel campionato provinciale di Taranto ha guadagnato l’accesso classificandosi secondo in classifica dietro Pallavolo Martina.

Da sx: Spedicato, Pesimena, Rapanà, Ronco e Guagnano.

Un ultimo sforzo resta da fare, ma bisogna riguadagnare quella consapevolezza nei nostri mezzi che ci ha permesso di superare in campionato Trepuzzi, Gallipoli e Ruffano e non rendere vano tutto il gran lavoro effettuato in questa stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *