2A PUNTATA

Dopo 2 anni ritorna sul nostro sito, a grande richiesta, la pagina dedicata a “LA RUBRICA DEL PROF. GIANNONE”. Il simpaticissimo atleta “opinionista” della nostra società ci accompagnerà ogni settimana con i suoi divertenti commenti sulle prestazioni della Visionottica Ingrosso.

Professor Nicola Giannone

In questa puntata il “Professore” commenterà le prestazioni dei colleghi campioti nella, ahimè, sconfitta casalinga contro la Bee Nicolì Spa Lecce. Nonostante una prestazione nel finale da incorniciare, ancora troppe lacune sono emerse durante la gara che in settimana mister Mancino, sicuramente, provvederà a correggere.

VISIONOTTICA INGROSSO CAMPI (S&F) vs Bee Nicolì Spa Lecce:

MAGGIOCAZZORLA: Indispensabili come la cintura di sicurezza in auto, appena uno dei due va in difficoltà, c’è sempre l’altro pronto. INDISCUTIBILI

UGENTO: Stessa posizione in campo di Juantorena. Stessi capelli di Juantorena. Peccato che assomigli al Juantorena sotto il sortilegio di una vecchia strega russa: la vodka. CI VUOLE UN FISICO BESTIALE

CALABRESE : Lui dovrebbe bombardare la difesa avversaria come i giapponesi a Pearl Harbor, e lo fa senza pietà, senza mai arrendersi, fino a quando non capisce che spararla a rete è utile solo nel calcio. CAPOCANNONIERE

COLIZZI : Star fuori all’addiaccio non è facile: infatti è munito di stufetta, trapuntine e liquidi di varia natura. Ma appena entra in campo, il vin caldo fa effetto e come al solito risulta sempre preciso ed affidabile. NONNO VIGILE

GIANNONE : La dose di sedativo per cavalli iniettato fa effetto fino al terzo set, dopo di che inizia a minacciare chiunque. Qualche minuto dopo la questura di Lecce apre un fascicolo per occultamento di cadavere. FOTO SEGNALETICA

RENNA : Parte bene, ma rimane senza benzina a metà partita. A sua discolpa possiamo dire che attaccare senza aprire la bocca, per lui, è cosa molto difficile. MUSERUOLA

MIGLIETTA S. : Entra al posto del “cuscì” con l’ordine di fare meno danno possibile. Se paragonato alla peste bubbonica ci riesce relativamente. VACCINO

OREFICE : La terapia ad ultrasuoni nella stanza dello spirito e del tempo inizia a dare i suoi frutti, è sicuramente il migliore per costanza e tenacia durante tutti e 4 set. MILA E SHIRO

DE VITIS : Gioca due set di grande sostanza, soprattutto il primo, durante la pausa tra secondo e terzo set sparisce dalla circolazione. CHI L’HA VISTO?

MIGLIETTA J. : E’ così voglioso di giocare che pur di esordire organizza un rapimento ai danni del suo compagno di ruolo De Vitis. ANONIMA SEQUESTRI

MISTER MANCINO : Chiamare il Dalai Lama prima della partita non è servito a mantenere i nervi saldi. Dopo quest’anno un pellegrinaggio a McLeod Ganj è doveroso. MAESTRO YOGA